Cellulosa è un isolante termico acustico a base di cellulosa in fiocchi ricavata da quotidiani (88%) e sali di boro. Viene compresso per insufflazione in apposite intercapedini di muri, pavimenti e tetti direttamente sui cantieri oppure negli atelier utilizzando sistemi di prefabbricazione con elementi in legno. Grazie al sistema d’insufflaggio si ottiene una distribuzione omogenea dello strato isolante senza giunti, a perfetta tenuta, qualunque sia la forma dell’intercapedine. Si garantisce un’isolamento al 100%. Non si compatta e non riduce il volume nel tempo. Gli additivi naturali non tossici (sali di boro) conferiscono  la caratteristica ignifuga e fungicida, allontanano insetti, topi e muffe e impediscono fenomeni di marcescenza e putrescibilità.

  • Materia prima Cellulosa ottenuta da carta di giornale
  • Materiale antincendio Borace, acido borico
  • Conducibilità termica λ= 0,037 W/(m·K) fino a 35 kg/m³ spruzzato λ= = 0,039 W/(m·K) oltre 35 kg/m³ i nsufflato
  • Capacità termica c = 2150 J/kgK
  • Valore di diffusione del vapore µ = 1
  • Peso specifico 30-80 kg/m³
  • Massima temperatura di impiego 120°C
  • Categoria di rischio d’incendio Svizzera: BKZ 5(200°C).3(difficilmente infiammabile, scarsa produzione di fumo)
  • Comportamento in caso di incendio Durante la prova d’incendio non si verificano gocciolamenti né cadute. Si spegne da solo. In presenza di condizioni B2. Scarsa produzione di gas fumogeni (effetto visivo).
  • Isolamento acustico Da 50 a 65 dB a seconda della tipologia Imballaggio Sacchi di cellulosa da 13.6 kg
  • Stabilità dimensionale Ottima: Il volume rimane costante nel tempo se posato secondo le prescrizioni
  • Attaccabilità da insetti e muffe
  • Nulla Putrescibilità
  • Nulla Stabilità all’invecchiamento Illimitata
2018-10-15T11:54:18+00:00