/Errori nelle case in legno
Errori nelle case in legno2019-02-01T09:24:14+00:00

Dove si sbaglia nelle case in legno?

Risultati di una ricerca Universitaria dove si notano i più comuni errori

Questi sono risultati estratti da una ricerca effettuata da Woodlabstaff prendono in esame i casi di problemi di danni ad edifici in legno dovuti a marcescenza.

I casi riguardano per lo più abitazioni monofamiliari o plurifamiliari fino a 15 unità, tutti gli edifici sono stati costruiti dopo il 2010. Ci siamo concentrati su 2 macro aree, la prima sono i punti critici e la seconda rappresenta la causalità che porta al particolare danno.

L’attacco a terra rappresenta lo zoccolo duro e la principale causa di danni.

Sconsigliamo l uso di guaine bituminose perchè semplicemente sono garantite 10 anni e non possono contrastare l umidità di risalita.

La buona cultura del legno prevede che una superficie in legno debba essere:

  • protetta dalla pioggia battente
  • avere la possibilità di drenare rapidamente l’eventuale acqua che vi dovesse arrivare
  • che si possa facilmente asciugare
  • che abbia una durabilità naturale più alta nei punti più critici.

Oltre 200 progettisti hanno risposto a delle domande sulle case in legno. Queste sono le tendenze

  • Circa un terzo dei partecipanti non ha esperienza nella progettazione di edifici in legno (zero edifici progettati), un terzo ne ha progettati meno di 10 ed un altro terzo supera invece le 10 unità
  • Il 33% non ha ancora avuto esperienza di marcescenza su edifici in legno
  • Il 94% ritiene correttamente che il dettaglio di attacco a terra vada progettato a più mani ovvero debba nascere dalla collaborazione tra aziende e progettisti
  • Il 95% attribuisce la massima importanza al dettaglio di attacco a terra
  • Stessa percentuale (95%) ritiene correttamente che il dettaglio di attacco a terra debba essere approvato dal direttore lavori in quanto responsabile della durata della struttura.
  • Quasi il 60% ritiene che il dettaglio c) sia il più corretto. Sono emerse molte osservazioni interessanti che abbiamo cercato di riassumere qui sotto.
  • Il 40% ritiene che la struttura a telaio sia la più delicata
  • Il 78% ritiene infine che una casa in legno possa durare oltre 100 anni

Punti Critici

Per quanto riguarda la causa del danno, è demoralizzante constatare come gli errori di progettazione siano la principale causa di insuccesso di questo tipo di edifici.

L maggior parte delle problematiche veniva da una cattiva gestione dell impermeabilizzazione, piccola percentuale invece veniva rappresentata da quelle problematiche causate dalla cattiva stratigrafia della parete e quindi un sviluppo sul lungo termine di CONDENSA.

Principali cause del degrado

L’UMIDITA’ DI CONDENSA E’ RESPONSABILE DEI MAGGIORI DANNI DA DEGRADO ALLE STRUTTURE IN LEGNO

  • Condensa superficiale, con condensazione dell’acqua sulla superficie interna dei vani abitabili. La temperatura della parete raggiunge temperature inferiori o uguali alla temperatura di rugiada.
  • Condensa interstiziale, con condensazione dell’acqua lungo una qualsiasi delle superfici interne del pacchetto di tompagno, con impossibilità di smaltimento dell’acqua formata